X-LAB

Laboratorio per le applicazioni di "interoperabilità per reti di imprese" mediante tecnologie XML e correlate
X-LAB

Il "Laboratorio XLAB" è nato da una collaborazione ENEA – FTI (Forum per la tecnologia dell’informazione) con l'obiettivo di promuovere applicazioni di "interoperabilità per reti di imprese", attraverso l'uso di XML e delle tecnologie correlate. Il Laboratorio XLAB è quindi orientato:

  • al trasferimento tecnologico per le attività di e-Business della Piccola e Media Impresa e del sistema produttivo;
  • alla ricerca applicativa sugli aspetti tecnologici e metodologici collegati ai temi dell'interoperabilità tra sistemi informativi e allo sviluppo di applicazioni basate su XML in ambiti specifici.

In questo quadro, il Laboratorio XLab ha svolto attività sulle seguenti tematiche di studio:

  1. architetture ed interfacce adattive P2P per l'e-Business:
    • Definizione e sviluppo di architetture dimostrative peer-to-peer a basso costo per l'integrazione tra sistemi e tra processi aziendali; l'e-Business viene affrontato secondo l'approccio ebXML come scambio di documenti XML;
    • Modellazione delle attività di collaborazione inter-aziendale, protocolli di descrizione dei servizi e automazione del loro trattamento, problemi di integrazione con i workflow aziendali;
    • Modellazione profili di collaborazione e realizzazione front-end adattivi dimostrativi per l'e-Business.
  2. creazione di standard e metodologie per la creazione e manutenzione di standard per l'e-Business:
    • Metodologie e strumenti per la realizzazione e manutenzione di framework collaborativi (basati su set di documenti XML e vocabolari di componenti semantici per settori quali abbigliamento, calzatura, ceramico, ecc.);
    • Sperimentazione della usabilità di standard internazionali verticali ed orizzontali in esperienze pilota di implementazione (ad es. public eProcurement, fatturazione elettronica);
    • Partecipazione ad attività CEN/ISSS nella creazione di standard di settore (TexSpin, TexWeave, eBIZ-TCF) e nella definizione di roadmap per gli aspetti applicativi e metodologici degli standard per l'e-Business.

Gli aspetti metodologici sopra descritti hanno utili ricadute su due ambiti:

  • Propagazione lungo le filiere produttive di informazioni utili, per esempio, a ottimizzare i processi, qualificare materie prime, semilavorati e prodotti finali al fine di valutarne e certificarne tracciabilità, qualità ed ecosostenibilità;
  • Scambio di informazioni tra diversi ambiti della Pubblica Amministrazione, con particolare attenzione alle informazioni più complesse e strutturate come quelle georeferenziate relative al territorio.

Sito del laboratorio

Partecipazione a progetti